skinty fia

eccolo qua.

terzo album dei Fontaines D.C.

fantastico.

lo sapete che non mi occupo più di queste cose, ma è l’occasione per prendere un coltello e tagliare l’aria.

lasceremo a chi di dovere nei blog e nella stampa spiegarci del perché e del percome…

io li ho conosciuti sul finire del 2020 quando da qualche mese era uscito “A Hero’s Dead” e poi subito mi sono andato a cercare l’album del debutto: Dogrel…

Continua a leggere “skinty fia”

se ci fosse ancora la neve…

la camera è fissa dentro l’auto che corre…

e corrono immagini…vedo…ma non realizzo, vedo e non capisco…

macerie…e quel che resta di una strada…quel che resta di un cielo grigio…

sento parole… analisi… non capisco…

e musica che non avrei messo…

cartine topografiche…frecce rosse…di qua di là…

e ancora…tutti in fila per prendere il pane e l’acqua…

“abbiamo bisogno del pane per vincere…”

sul marciapiede persone stese con le gambe in posizioni irreali…mani legate…tante…

“dobbiamo ancora seppellirli…”

al solito…bene…male…fumo…polvere…macerie…rifiuti…corpi…neve marcia e vento si mescolano…

sentite qua: io non lo so…non ho una risposta…non ce l’ho…

non ho verità sul chi…come…perchè…

Continua a leggere “se ci fosse ancora la neve…”

immaginifico…

una lama di luce dalla finestra dell’ufficio…riflessi che rimbalzano…

il monitor brilla di una luce dorata e leggo a fatica parole fatte di pixel nella luce viva del mattino

secchiate d’acqua trascinata da scope rasta, si infrangono sugli scogli della mia pazienza…

taciturna e svogliata…la signora delle pulizie…borbotta…

qualcosa o qualcuno che non so, ne subirà le conseguenze…

Continua a leggere “immaginifico…”

Sagittarius A*…

“e ho visto i raggi-C balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser”…

li ho solo immaginati, ma ho visto…quello che si può vedere…nello spettro visibile:

ciabatte che calpestano la neve…a Lipa…dopo l’incendio il ghiaccio…

l’acqua non è potabile: la bevono lo stesso, non hanno alternative…

“invisibili all’occhio umano…”

sulla rotta balcanica…nella neve…

“Sono partito dal Bangladesh, questa è la strada, tutti i paesi che ho attraversato in un anno:15 giorni in India, una settimana attraverso l’Afghanistan, poi Iran, Iraq, Turchia,due mesi in Grecia, Serbia, poi Bosnia, Croazia. Ci sono fiumi da attraversare, ci sono da attraversare foreste, a volte non si ha cibo, non si sa per quanti giorni si dovrà camminare. E’ davvero un viaggio duro e doloroso.

“invisibili all’occhio umano…”

e ho visto:

a Capitol Hill mandrie di bisonti travestiti…”cagare” sui tappeti della democrazia…

e cento ragazzi che fanno a botte…così…

…così…

come se non ci fossero vie d’uscita…

Continua a leggere “Sagittarius A*…”

covid 006…siamo impauriti…

e siamo di nuovo qui, con 40.000 morti da contare…

gialli, arancioni e rossi…

poveri..ricchi…medici…politici…operai…impiegati…insegnanti…studenti…immigrati…comunisti…fascisti…nazisti.

commercianti…baristi…ristoratori…taxisti…attori…personal trainer…poliziotti…ferrovieri…

classe media…ebrei…cattolici…mussulmani…carnivori…vegetariani…vegani…affamati…

e io che non sono una cima, mi sento piccolo di fronte a questa moltitudine che sa tutto, che scrive e posta di tutto lo scibile umano e alieno…

io, che non ci capisco nulla, in questa italia in cui tutti all’occorrenza diventano:

Continua a leggere “covid 006…siamo impauriti…”

covid 005…scrivi una paginetta…

articolo mai pubblicato, chissà perchè…

24 Aprile 2020…sera tardi…

una volta, tanto tanto tempo fa, un amico mi disse: scrivi, scrivi una paginetta al giorno e vedrai che qualcosa viene fuori…

infatti sono proprio dell’umore giusto:

ascesso sotto ad un dente e 41° giorno di quarantena (quindi la quarantena nella sua definizione etimologica, sarebbe pure finita), con notte quasi completamente insonne…

e quindi, eccolo qua…  pronto per scrivere delle parole che restino scolpite nella storia della filosofia…

…più o meno…

allora, quel che dico o scrivo è questo (tenendo comunque presente che magari l’infezione dentale ci mette del suo e mi impedisce di pescare appieno nel mio vocabolario immaginifico):

Continua a leggere “covid 005…scrivi una paginetta…”

covid 004…la mia prima quarantena…

era il 1971 forse…

proprio alla fine della scuola mi venne diagnosticata una pleurite,

e anche se la forma era lieve…antibiotici e a casa (senza uscire) per tre settimane…

3 settimane lunghe tutta la vita…

la scuola era finalmente  finita (che culo, eh?) e gli amici urlavano ed impazzavano nei giochi estivi lungo la via…io li guardavo dalla finestra…finché sparivano dalla vista..

la finestra era simile a questa:

poster-in-cornice-vecchia-finestra-con-le-sbarre.jpg

Continua a leggere “covid 004…la mia prima quarantena…”